Preparatevi a fare crescere piante stupende, senza sporcare le mani di terra!

Substrati per
la coltura idroponica

  • Perlite di grado orticolo

    Perlite di grado orticolo

    18,00 
  • Vermiculite

    Vermiculite

    42,00 
  • Palle di argilla

    Palle di argilla

    45,00 
  • Sfagno

    Sfagno

    44,00 146,00 
  • Pellet di carbone attivo

    60,00 
  • Perlite - Terreno drenante

    Perlite – Terreno drenante

    44,00 
  • Polvere di torta all'olio di cocco biologico naturale - Letame del suolo

    Polvere di torta all’olio di cocco biologico naturale – Letame del suolo

    20,00 35,00 

I nostri substrati sono progettati per fornire il sostegno e la nutrizione necessari alle vostre piante, permettendo loro di crescere felici e sane senza il bisogno della terra tradizionale.

Abbiamo selezionato attentamente prodotti di prima qualità per garantire risultati ottimali nella vostra coltivazione idroponica.

Domande frequenti
sui substrati idroponici

Un substrato idroponico è un materiale inerte utilizzato per sostenere le piante in un sistema idroponico, dove le radici delle piante crescono in soluzioni nutrienti senza l’uso del suolo.

L’utilizzo di substrati idroponici può aumentare la produzione di piante, ridurre i costi di produzione, ridurre l’uso di acqua e pesticidi e fornire un ambiente di coltivazione più controllato e preciso.

 I materiali più comuni utilizzati come substrati idroponici includono la perlite, la vermiculite, la fibra di cocco, la lana di roccia, la ghiaia, la sabbia e la torba.

La preparazione di un substrato idroponico dipende dal tipo di materiale utilizzato.

In generale, il substrato deve essere lavato, disinfettato e talvolta anche pH equilibrato.

Il pH del substrato idroponico deve essere monitorato regolarmente con un kit di test del pH.

Il pH ideale varia a seconda del tipo di coltura, ma di solito si situa tra 5,5 e 6,5.

I nutrienti vengono forniti alle piante attraverso la soluzione idroponica.

La soluzione idroponica viene somministrata alle piante attraverso un sistema di irrigazione.

La crescita di funghi e batteri nel substrato idroponico può essere prevenuta attraverso una corretta disinfestazione del substrato, il mantenimento del pH appropriato e l’utilizzo di sistemi di aerazione e circolazione dell’aria.

Le piante che hanno bisogno di un’alta quantità di acqua e nutrienti e che crescono rapidamente sono ideali per la coltivazione in substrati idroponici.

Tra queste ci sono pomodori, cetrioli, peperoni, erbe aromatiche, fragole e fiori.

Le sfide nella coltivazione in substrati idroponici includono il monitoraggio regolare dei nutrienti, la gestione del pH, la prevenzione della crescita di funghi e batteri, e il controllo della temperatura e dell’umidità.

Inoltre, i costi iniziali possono essere elevati, anche se in molti casi possono essere ammortizzati nel tempo.

Clicca
per crescere

Condividi Con i Tuoi Amici

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *